Samsung potrebbe adottare MeeGo

Samsung è uno dei più grossi produttori di elettronica di consumo del mondo e in questo periodo il suo comparto dedicato alla telefonia è alle prese con l’emancipazione rispetto ai grandi soggetti del settore. Il problema principale risiede nel sistema operativo. Fino ad ora Samsung ha utilizzato principalmente Android. Essendo però un sistema gestito in maniera esclusiva da Google la cosa comincia a stare stretta e si studiano alternative.

Qualche settimana fa Google ha acquisito dei brevetti da Motorola preparandosi quindi all’eventuale discesa in campo come produttore di hardware. Per Samsung significherebbe rimanere legati ad un concorrente, situazione inaccettabile per un gruppo di quelle dimensioni.

Le alternative in reatà non sono molte.

Samsung ha da tempo realizzato il proprio sistema operativo Bada, ma la scarsa diffusione e un’app store scarno non lo rendono molto appetibile al momento. Evidentemente il peso e il tempo necessario per portare avanti lo sviluppo è troppo anche per i coreani.

Ad un certo punto si è vociferato  riguardo alla possibilità di acquisire WebOS dato che HP aveva lo sta abbandonando. Ma le smentite riguardo a questo rumor sono state molto decise.

Considerando che di iOS non vale neanche la pena parlarne e che Symbian è in via di abbandono da parte della stessa Nokia, ci ritroviamo con pochissime altre alternative.

Windows Phone potrebbe essere una valida possibilità, ma Microsoft ha già stretto dei contratti per un rapporto privilegiato con Nokia. Samsung sarebbe quindi solo il secondo partner e dato la dimensione del colosso coreano sarebbe anche questa una scelta inadatta.

Rimane quindi MeeGo. Pochi giorni fa è stato messo in vendita il Nokia N9, dotato di MeeGo 1.2 Harmattan dimostrando quindi la maturità del prodotto. Come detto Nokia sta però abbandonando il progetto alla cui guida rimarrebbe solo Intel. La possibilità quindi di inserirsi sarebbe ci sarebbe tutta e con essa la possibilità di avere già pronto un sistema su cui continuare a investire per lo sviluppo.

La cosa è interessante perché Qt è uno dei frontend di MeeGo sia in Harmattan che in Moorestown  (versione dimostrativa di Intel che utilizza Wayland al posto di X11). Facile quindi che il progetto continui in quella direzione. Io lo spero.

One thought on “Samsung potrebbe adottare MeeGo”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *