Novità Nokia in arrivo il 27 Febbraio tra cui Symbian Carla

Dal 27 Febbraio al 1 Marzo Nokia sarà al Mobile World Congress per presentare le ultime novità. Verrà sicuramente data l’anticipazione riguardo al futuro Lumia 900 anche perché è ormai chiaro che tutte le attenzioni della casa finlandese sono rivolte ai dispositivi Windows. Eppure sembra che si parlerà anche di Symbian Carla che potrebbe vedere la luce nel terzo trimestre 2012.

Stephen Elop, un anno fa, annunciò la morte di Symbian. Si diceva che era finito in una strada senza uscita e che Nokia, per sopravvivere, aveva la necessità di cambiare marcia. Si era deciso di abbandonare Symbian, il sistema operativo per dispositivi mobile adottato da Nokia, in cambio di Windows Phone di Microsoft. Per ora questa grande collaborazione ha prodotto solo due apparecchi: il Lumia 800 e il Lumia 610, ma in futuro dovremmo vedere qualcosa in più.

Nek frattempo Nokia ha avviato un deciso restyle, sia dal punto di vista della struttura interna che dell’immagine.

Da una parte quindi abbiamo avuto diverse migliaia di licenziamenti con trasferimenti di interi gruppi di lavoro in Accenture. MeeGo, che doveva essere l’erede di Symbian, è stato eliminato dal futuro e tutto il lavoro fatto è stato tecnicamente buttato alle ortiche. Sono state chiuse delle fabbriche in Finlandia e il lavoro è stato delocalizzato in Cina. Insomma una ristrutturazione molto pesante che ridimensiona la struttura tecnica di Nokia.

Contemporaneamente si è data una decisa sterzata dal punto di vista marketing. Nokia vuole diventare molto più cool (e poteva pensarci molto prima). Si è partiti con un rebranding dei servizi online, precedentemente chiamati Ovi, che sono diventati semplicemente Nokia (Nokia Store, Nokia Maps). Anche Symbian ha subito lo stesso trattamento per cui adesso si dovrebbe parlare, per esempio, di Nokia Belle. Addirittura saltò fuori il font Pure del logo e adesso anche questo video che fa pensare ad un proseguimento di questo filone Pure. Puntare sulla qualità del prodotto, mettendo in primo piano l’attenzione la soddisfazione dell’utente, è una strategia che può pagare.

http://youtu.be/VR99WWdxmwc

Con tutto questo rinnovamento salta all’occhio il fatto che potrebbe arrivare una nuova versione di Symbian entro l’autunno del 2012, cioè più di un anno dopo Belle. Nokia Carla sarà un semplice aggiornamento? Avrà qualche novità degna di nota. Al momento non è dato saperlo, ma far uscire dei nuovi device con un sistema operativo che già non spiccava come innovazione sarebbe solo una perdita di tempo. Vedremo tra qualche giorno cosa ci racconterà Elop e se ci sarà un successore dell’N8.

 

3 commenti su “Novità Nokia in arrivo il 27 Febbraio tra cui Symbian Carla”

  1. Grazie per il riassunto e l’analisi.
    Il breve video allude alle annunciate macchine-fotografiche-telefono con sensori di acquisizione a 47mp per la produzione di immagini a 8Mp.

    Il potenziale mercato dei windows-cosi attende l’uscita sul mercato dell’ottavo nano, sempre meno strumento di lavoro e sempre piú amuleto-consolatore. I risultati del test di gradimento delle interfacce “umanizzate”, effettuato con Unity dalla cAN0n1cAL, non fa presagire spontanei consensi. Ma l’unto (di portafogli), le mance e le markette, a volte, fan: FAN, miracoli e titoloni! 🙂 La mela insegna, e dai, mordi sta mela, dai! 🙂

    Ma se Xp dovesse vivere una eterna giovinezza, meglio che Nokia cammini su gambe solide e symbiotiche.

    1. Staremo a vedere se funzionerà questa tattica. Per adesso è tutto abbastanza nebuloso. Comunque la mia preoccupazione principale è che Nokia, che nel tempo aveva rastrellato tecnologie e cose interessanti con un certo approccio, possa fare la fine di SUN, ovvero inglobata in qualcos’altro e quel che rimane spremuto come un limone.

  2. Condivido le preoccupazioni, credo che Stephen sia giá abbastanza, secondo OBALmer.
    il giochino di moda é la Matrioska, chi ha i soldi compra ed ingrassa fino a scoppiare, di esempi ce ne sono, come hai detto:
    – OpenOffice e mySql dentro Sun e quindi inglobati da Oracle, che gioia per Java!?
    – Qt dentro Nokia guidata da un Microsofter, ma prima Adober, che butta alle ortiche progettoni open e non!

    Poi ci sono tendenze preoccupanti:

    – Apple che gira con un linux-leoncino ammaestrato, lo fa pagare caro e vende.
    – Google che “dona” una linux-Ape con la zip incastrata con i suoi servizi, a tutti i produttori di telefocosi. Porta in banda 3G i flussi dati per i servizi mappe, per incassare dai provider telefonici i “premi per la banda consumata”, e lancia le pagine gialle 3.0 (come Nokia).
    – Canonical fa da community tester per conto Microsoft – Unity:Metro=Geek:Utonti ?
    – Skype acquisita da Microsoft, ed addio cifratura ed anonimato, che verrá integrata da Nokia, ma prevedo solo per comunicazioni tramite connessioni 3G (wifi byebye).

    La USA-Corp sta facendo manbassa, rendendo il settore IT inutile al progresso, come una slot machine lo é per la gestione di una astronave chiamata Terra.
    🙂 Una falla nella nuvola, quando sará bella carica, porterá alle piogge Universali (NUBIru, come diceva il saggio sardo).

    Poi gli utenti, frustrati ed isolati, che accettano schermi galattici che comportano bollette telefoniche stratosferiche per il trasferimento di video in HD e giornate inteminabili a trastullarsi con gli uccellini su telefocosi e tavolettone (ai miei tempi era uno e giá si diceva fare il porcello), Chissá che odore di cervelle fritte, irradiate per ore al giorno da wi e fi e 3G?

    Poi dobbiamo tutti acquistare un elibro, a testa (mica a famiglia), per salvare le foreste? Ma quanto inquinamento produrremo globalmente per un gadget sorpassabile e presto dimenticato. Vuoi leggere davvero un libro? Davvero? Allora ti basta anche lo schermo di un vecchio cellulare che supporti java-me!
    Per non parlare dello schermo di un pc e di una tv!
    Ma che cosa bip leggeranno mai le persone medie, su un elibro?
    I soliti romanzetti di appendice (trad. bestsellers), rosa o gialli o riviste per sole donne? ma scambiatevi i libri, che magari qualcuno vi contagia con un “autore” sconosciuto e meritevole. Fate un giro in biblioteca a prendere un poco d’aria e odorate un libro, la carta solita tra le dita e la gorilla-rilegatura, altro che i Miti Mondadori, appena sfogliati e giá un foglio in ogni dove, no???!

    😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *